Unalbe to show flash video

Situazione patrimoniale e finanziaria

Stato patrimoniale riclassificato

       Variazione  
 (milioni di euro)    31.12.2009    31.12.2010    assoluta    %  
 Attività materiali    450    573    123    27,34  
 Attività immateriali    25    26    1    4,00  
 Partecipazioni    1.805    2.157    352    19,51  
 Capitale immobilizzato    2.280    2.756    476    20,88  
 Capitale di esercizio netto    266    (468)    (734)    
 Fondi per benefici ai dipendenti    (93)    (93)    -   - 
 CAPITALE INVESTITO NETTO    2.453    2.195    (258)    (10,52)  
 Patrimonio netto    1.188    1.075    (113)    (9,52)  
 Indebitamento finanziario netto    1.265    1.120    (145)    (11,47)  
 COPERTURE   2.453    2.195    (258)    (10,52)  

Il capitale immobilizzato si è attestato a fine 2010 a 2.756 milioni di euro con un aumento netto di 476 milioni di euro rispetto all’esercizio precedente. Tale aumento è essenzialmente da ricondurre:

  • a un incremento netto delle immobilizzazioni materiali e immateriali per 124 milioni di euro per effetto degli investimenti effettuati nell’esercizio (251 milioni di euro), degli ammortamenti (82 milioni di euro) e delle vendite nette (45 milioni di euro); gli investimenti hanno riguardato principalmente nuovi impianti e attrezzature di  perforazione Onshore, nonché il mantenimento e miglioramento delle immobilizzazioni tecniche esistenti;
  • all’aumento delle immobilizzazioni finanziarie (352 milioni di euro), dovuto principalmente all’apporto in conto capitale effettuato a Saipem International BV (350 milioni di euro).

Il capitale di esercizio netto diminuisce di 734 milioni di euro rispetto alla fine del 2009 attestandosi su un valore negativo di 468 milioni di euro per effetto sostanzialmente dell’aumento dei debiti commerciali (182 milioni di euro) e delle altre passività correnti (485 milioni di euro).
I fondi per benefici ai dipendenti rimangono sostanzialmente in linea con l’esercizio precedente.
A seguito delle variazioni sopra illustrate, il capitale investito netto diminuisce di 258 milioni di euro, attestandosi a fine anno sul valore di 2.195 milioni di euro, rispetto a 2.453 milioni di euro di fine 2009.
Per quanto riguarda le coperture, il patrimonio netto ha registrato un decremento di 113 milioni di euro, ammontando, a fine 2010, a 1.075 milioni di euro; la diminuzione è riconducibile essenzialmente alla distribuzione di dividendi a valere sul risultato del 2009 (240 milioni di euro), solo parzialmente compensata dall’utile d’esercizio, dalla cessione di azioni proprie destinate ai piani di incentivazione e dalla variazione positiva delle riserve di fair value degli strumenti finanziari.

Prospetto delle principali variazioni dl patrimonio netto

Le principali variazioni del patrimonio netto avvenute nel corso dell’esercizio sono le seguenti:

 (milioni di euro)      
 Patrimonio netto al 31 dicembre 2009      1.188  
 Incremento per:      
 - utile 2010   85    
 - cessione di azioni proprie    35    
 - costo delle stock option assegnate    3    
     1.311  
 Decremento per:      
 - distribuzione dividendi 2009    (240)    
 - acquisto azioni proprie    -   
 - variazione riserve di valutazione al fair value degli strumenti finanziari    4    
     (236)  
 Patrimonio netto al 31 dicembre 2010      1.075  

Per maggiori dettagli sulle variazioni indicate in tabella si rimanda alla nota 23 delle note illustrative del bilancio di esercizio.

Indebitamento finanziario netto

 (milioni di euro)    31.12.2009   31.12.2010   Var.ass. 
 Debiti finanziari    1.389    1.244    (145)  
 Disponibilità liquide ed equivalenti    (74)    (94)    20  
 Crediti finanziari non strumentali all’attività operativa    (50)    (30)    20  
 Indebitamento finanziario netto    1.265    1.120    (145)  
 Patrimonio netto    1.188    1.075    (113)  

L’indebitamento finanziario netto della Società diminuisce rispetto a fine 2009 di 145 milioni di euro portandosi su un valore di 1.120 milioni di euro, rappresentato da debiti a breve termine per 444 milioni di euro e da debiti a medio e lungo termine per 800 milioni di euro, al netto di disponibilità per 124 milioni di euro.
Il miglioramento della posizione finanziaria netta di 145 milioni di euro è dovuto essenzialmente: (i) al flusso generato dalle attività di esercizio (903 milioni di euro); (ii) ai disinvestimenti di immobilizzazioni materiali (48 milioni di euro); (iii) alla cessione di azioni proprie per esercizio delle stock option a esse correlate (34 milioni di euro); tali flussi hanno ampiamente compensato gli investimenti in immobilizzazioni materiali, immateriali e finanziarie (602 milioni di euro) e il pagamento dei dividendi dell’esercizio 2009 (240 milioni di euro).

I crediti finanziari non strumentali all’attività operativa riguardano essenzialmente un credito concesso a una collegata a controllo congiunto.