Unalbe to show flash video

Sostenibilità

Le performance di sostenibilità 2010 di Saipem sono presentate in dettaglio e commentate in un documento apposito, il Bilancio di Sostenibilità, che Saipem pubblica annualmente per render conto ai suoi stakeholder dei programmi, delle azioni e degli indicatori che rappresentano l’approccio ai temi della sostenibilità da parte della Società.

Nel corso del 2010 Saipem ha proseguito l’integrazione dell’approccio e degli strumenti della sostenibilità nella relazione con i propri stakeholder, in particolare i clienti e le comunità locali, nelle attività operative e in alcuni progetti di business rilevanti.
Il Comitato di Sostenibilità, organismo societario preposto all’indirizzo strategico in materia1, è stato formalmente riunito due volte nel corso dell’anno. Il Comitato ha discusso i programmi di sostenibilità e approvato il Bilancio di Sostenibilità 2009.

Il ruolo del local content e delle esternalità generate sul territorio

La strategia di Sostenibilità di Saipem si va concentrando sempre di più sulla massimizzazione e la qualità del local content come contributo al contesto socio-economico delle aree in cui Saipem opera. Questo approccio punta a favorire lo sviluppo sostenibile e la creazione di benessere economico attraverso la promozione e la qualifica dell’occupazione locale, la crescita delle professionalità delle risorse locali e lo sviluppo dei fornitori locali. Il progetto di analisi e misura delle esternalità associate alla strategia di local content di Saipem, ovvero degli impatti socio-economici diretti, indiretti e indotti, iniziato nel 2009 in Ersai (società in Kazakhstan: 50% Saipem, 50% socio locale) è proseguito con due ulteriori assessment completati in Angola e in Perù.
I risultati ottenuti confermano anche in queste due realtà geografiche gli importanti effetti positivi attribuibili all’intervento di Saipem sullo sviluppo socio-economico e come volano di crescita delle capacità locali. Dettagli sui due assessment sono disponibili sul Bilancio di Sostenibilità 2010 e saranno presentati nel corso del 2011 agli stakeholder interessati.

Le relazioni con gli stakeholder

Nel mese di aprile 2010 è stato pubblicato il quarto Bilancio di Sostenibilità (certificato dalla società PricewaterhouseCoopers) relativo alla performance del Gruppo nell’anno 2009, con una descrizione focalizzata sulle aree di presenza strategica e su alcune attività operative locali significative.
Inoltre è proseguita l’attività di comunicazione rivolta agli stakeholder locali. Saipem, infatti, elabora e pubblica Casi Studio di Sostenibilità riferiti a Paesi chiave di presenza o a progetti rilevanti che si sono contraddistinti per buone pratiche di sostenibilità e che possono costituire un riferimento di best practice a supporto del business in Paesi o aree geografiche specifiche. Nel corso del 2010 sono stati pubblicati nuovi Casi Studio/Paese in Perù e Kazakhstan e due nuovi Casi di Studio/Progetto: LNG Marine Facilities - CDB Melchorita (Perù), West Delta Deep Marine PhIV e Sequoia Joint Development (Egitto).
Altri casi di studio, concernenti aree strategiche per Saipem, sono in preparazione.

Tutti i documenti sono disponibili sul sito web Saipem nella sezione sostenibilità www.saipem.com/sustainability.

I riconoscimenti della comunità finanziaria

Saipem ha ricevuto numerosi riconoscimenti da agenzie di rating e istituzioni finanziarie durante il 2010.

A seguito dell’inclusione nell’indice di sostenibilità Dow Jones (DJSI) STOXX lo scorso anno, nel 2010 Saipem è stata inclusa anche nel DJSI World. Inoltre, Saipem è stata ammessa all’indice FTSE4Good nel marzo 2010, ed è stata confermata anche alla revisione di settembre.
Saipem è stata selezionata per l’inclusione nell’Ethibel EXCELLENCE Investment Register ed è stata inclusa negli indici ASPI (Advanced Sustainable Performance Indices) Eurozone®.
Infine, per il secondo anno consecutivo, Saipem è stata riconosciuta tra i “Sustainability Leader” per il settore Oil Equipment & Services nel SAM Sustainability Yearbook 2010.

Interventi per le comunità locali

Sono proseguiti i progetti di sostenibilità sui territori in cui Saipem opera attraverso programmi di sostegno alla crescita di imprenditorialità locale (Cina, Kazakhstan, Perù), al miglioramento delle strutture educative e sanitarie (Algeria, Angola, Azerbaijan, Congo, Kazakhstan) anche grazie a partnership con istituzioni locali, e allo sviluppo delle risorse umane locali.

Ulteriori approfondimenti sulle strategie, i programmi e le azioni di sostenibilità in un’ottica trasversale e integrata nel business sono disponibili nel Bilancio di Sostenibilità 2010 pubblicato sul sito web Saipem e distribuito agli stakeholder più rilevanti della Società. Il Bilancio include schede dei principali Paesi di attività in ottica di sostenibilità (Algeria, Angola, Arabia Saudita, Azerbaijan, Brasile, Cina, Congo, Indonesia, Kazakhstan, Libia, Nigeria, Perù).

(1) Il Comitato di Sostenibilità, presieduto dall’Amministratore Delegato, è costituito dai Direttori delle funzioni Corporate, dal Vice Amministratore Delegato, dal Chief Executive Officer di Saipem sa, dai Chief Operating Officer (COO) delle Business Unit e dal Direttore dei Progetti Integrati.